L a parcellizzazione del fenomeno “bullismo” - come accade anche per altri fenomeni sociali - porta spesso a raffinate analisi, cui conseguono (se e quando conseguono...) interventi settoriali e parziali, che nella migliore delle ipotesi funzionano in poche situazioni, quelle con cause che riguardano prevalentemente il singolo aspetto analizzato.

Un efficace intervento sul bullismo - che non si limiti ad una generica sensibilizzazione - necessita di un reale coordinamento tra le varie istituzioni, che si devono confrontare e coordinare in merito al significato da dare a questi comportamenti ed alle conseguenti azioni da intraprendere. La mancanza di coordinamento è anche causa di una carente azione preventiva. Non si capisce perchè non si faccia mai abbastanza con i bambini e con i preadolescenti,

pur sapendo da decenni che i soggetti coinvolti in maniera continuativa in comportamenti di prepotenza agita hanno un’alta probabilità di sfociare in comportamenti antisociali e delinquenza minorile.

E’ infatti possibile individuare le situazioni ad alto rischio fin dall'età di 6-8 anni, ma raramente viene data la giusta importanza ai comportamenti di prepotenza manifestati in questo periodo della crescita. Si tende ad intervenire con decisione (quando lo si fa)  soltanto quando le prepotenze diventano penalmente perseguibili.

In questi ultimi anni sembra che la gestione del bullismo sia delegata sempre più alla giustizia ed alle forze dell’ordine e sempre meno alle agenzie educative. In questo modo si riduce di molto l’efficacia preventiva, in quanto intervenire a 14, 15 o 16 anni, cioè all’età dei primi reati, significa intervenire prevalentemente con le situazioni più gravi e già socialmente connotate. Inoltre l’intervento in adolescenza richiede un impegno di risorse e una complessità di gestione molto maggiore di quanto non richiederebbe l’intervento con i bambini.

 Bullismo in pillole: 4 - Coordinamento

 

1 - Definizione 2 - Dimensione sociale3 - Complessità5 - Resistenze6 - Priorità

7 - Efficacia 8 - Emotività

  FAQ - Domande frequenti sul bullismo


Share/Save/Bookmark

“Fondatore e amministratore.”

Oliviero Facchinetti

Psicologo psicoterapeuta
Trento +39 0461 924900
info@olivierofacchinetti.it

link sito

Bulli! di O. Facchinetti

Una guida pratica per combattere le situazioni di bullismo. Frutto di una esperienza decennale di interventi con insegnanti, alunni, classi e genitori.

Il mio approccio, i miei ambiti di intervento, il mio curriculum.

Leggi tutto
Psicologia clinica

Consulenza psicologica, diagnosi clinica e interventi brevi con bambini, adolescenti e adulti.

Leggi tutto
Psicoterapia

Psicoterapia con bambini, adolescenti, adulti e coppie.

Leggi tutto
Psicologia scolastica

Articoli e contributi inerenti l'educazione e la psicologia scolastica.

Leggi tutto

Guide per genitori su tematiche educative.

Leggi tutto
Formazione

Formazione e supervisione per insegnanti, educatori, psicologi, operatori socio sanitari.

Leggi tutto

Alcune riflessioni sugli interventi con istituzioni e servizi socio sanitari.

Bullismo

Il primo sito italiano sul bullismo.

Leggi tutto

Un approccio clinico alla psicologia dello sport in adolescenza che considera la dimensione psico affettiva dell'agonismo.

Leggi tutto

Cerca

Condividi sui social

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest

clinica5 a

bullismo3a

scuola2a1

formazione5a

Dubbi o richieste?

Contattami

odflab ico1

logo ats ico

logodec ico

lascotta ico