A
fronte di atteggiamenti a volte ambivalenti da parte dei referenti istituzionali ed educativi, va tenuto presente che intervenire nelle situazioni di bullismo non è sicuramente semplice. Un intervento efficace richiede decisione, professionalità, integrazione tra servizi e istituzioni, continuità ed investimento di risorse per più anni.

Interventi faticosi anche perché sono complessi da gestire e nel loro svolgimento incontrano spesso forme di resistenza. Resistenze da parte del gruppo classe, in particolare da parte dei bambini e dei ragazzi non direttamente coinvolti, perché temono di essere

risucchiati in questa spirale di comportamenti che causano disagio. Resistenze da parte dei genitori, sia di coloro che agiscono che di chi non sembra essere direttamente coinvolto. A volte anche resistenze da parte di alcuniinsegnanti, che vorrebbero ignorare la questione o affrontarla con il solo inasprimento delle misure disciplinari.

Queste resistenze vanno affrontate con costanza e professionalità, perché solo con il coinvolgimento e la collaborazione di tutti i soggetti (docenti, genitori, alunni, operatori sociali, ecc.) è possibile ottenere una reale riduzione delle prepotenze e di conseguenza aumentare il benessere dei bambini e dei ragazzi.

 
Bullismo in pillole: 5 - Resistenze
OF0214b

Oliviero Facchinetti

Amministratore e Fondatore
psicologo psicoterapeuta
Trento +39 0461 924900
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Bulli! di O. Facchinetti

Una guida pratica per combattere le situazioni di bullismo. Frutto di una esperienza decennale di interventi con insegnanti, alunni, classi e genitori.

FacebookMySpaceTwitterLinkedinRSS Feed

logo110

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.bullismo.it