La prima causa di sottovalutazione del bullismo è che lo si confonde con la normale aggressività del vivere sociale.

In realtà quando parliamo di bullismo parliamo di qualcosa di diverso dalla normale conflittualità fra coetanei e diverso anche dagli sporadici episodi di violenza che possono accadere in una comunità.

Il bullismo è caratterizzato da alcuni fattori:

  • Intenzione di fare del male e mancanza di compassione : il "persecutore" trova piacere nell'insultare, nel picchiare o nel cercare di dominare la "vittima" e continua anche quando è evidente che la vittima sta molto male ed è angosciata.
  • Intensità e durata: il bullismo continua per un lungo periodo di tempo ed la quantità di prepotenze fa diminuire la stima di sé da parte della vittima.
  • Potere del "bullo": il bullo ha maggior potere della vittima a causa dell'età, della forza, della grandezza o del genere (ad es. maschio più forte della femmina).
  • Vulnerabilità della vittima: la vittima è più sensibile degli altri coetanei alle prese in giro, non sa o non può difendersi adeguatamente ed ha delle caratteristiche fisiche o psicologiche che la rendono più incline alla vittimizzazione.
  • Mancanza di sostegno: la vittima si sente isolata ed esposta, spesso ha molta paura di riferire gli episodi di bullismo perché teme rappresaglie e vendette.
  • Conseguenze: il danno per l'autostima della vittima si mantiene nel tempo e induce la persona ad un considerevole disinvestimento dalla scuola oppure alcune vittime diventano a loro volta aggressori.

In una situazione di normale conflittotra coetanei, nessuno di questi elementi è presente. Le persone coinvolte in un normale conflitto tra pari:

  • non insistono oltre un certo limite per imporre la propria volontà
  • spiegano il perché sono in disaccordo, manifestando le proprie ragioni
  • si scusano o cercano soluzioni di "parità"
  • si accordano e negoziano per soddisfare i propri bisogni
  • sono in grado di cambiare argomento e allontanarsi.

02.07.2002


Share/Save/Bookmark

“Fondatore e amministratore.”

Oliviero Facchinetti

Psicologo psicoterapeuta
Trento +39 0461 924900
info@olivierofacchinetti.it

Il mio approccio, i miei ambiti di intervento, il mio curriculum.

Read More
Psicologia clinica

Consulenza psicologica, diagnosi clinica e interventi brevi con bambini, adolescenti e adulti.

Read More
Psicoterapia

Psicoterapia con bambini, adolescenti, adulti e coppie.

Read More
Psicologia scolastica

Articoli e contributi inerenti l'educazione e la psicologia scolastica.

Read More

Guide per genitori su tematiche educative.

Read More
Formazione

Formazione e supervisione per insegnanti, educatori, psicologi, operatori socio sanitari.

Read More

Alcune riflessioni sugli interventi con istituzioni e servizi socio sanitari.

Bullismo

Il primo sito italiano sul bullismo.

Read More

Un approccio clinico alla psicologia dello sport in adolescenza che considera la dimensione psico affettiva dell'agonismo.

Read More

Cerca

Condividi sui social

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest

Dubbi o richieste?

Contattami

odflab ico1

logo ats ico

ephedra

psb