Genitorialita'

Guide Agili per Genitori, Dopo la rottura

www.bullismo.it

Il primo sito italiano sul bullismo
Traduzione dalle Parent Easy Guide
(Per gentile concessione)

Guide Agili per Genitori

a cura di Oliviero Facchinetti - Psicologo psicoterapeuta

Dopo la rottura

Dopo una separazione e un divorzio, la maggior parte dei genitori vogliono pianificare come vivranno i loro figli. Per alcuni questo è possibile senza troppi battibecchi, ma altri possono avere bisogno di recarsi in tribunale per organizzare gli accordi per il futuro. Talvolta i genitori non possono proprio trovare un accordo. Può darsi che la pensino diversamente su cosa è il meglio per i loro figli o che siano intrappolati nei loro sentimenti di rabbia e dolore reciproci, e non possano parlare senza litigare. Molti genitori hanno ancora un amore profondo per i loro figli e un grande senso di perdita. Talvolta i genitori sono preoccupati per la sicurezza dei loro figli o la loro cura da parte dell'altro genitore. Hanno bisogno di sollevare le loro preoccupazioni e che le disposizioni per l'affidamento dei loro figli siano chiaramente esplicitate. Se non sono in grado di giungere ad un accordo sui progetti per i loro figli, il tribunale prenderà per loro la decisione. Il modo in cui i genitori si occupano di separazione e divorzio ha un grandissimo effetto su come i tuoi figli affronteranno le loro vite.


Cosa dice la legge? 

La legge sugli affidamenti è cambiata alcuni anni fa, e certe nozioni e parole che venivano usate ora sono diverse. Le parole 'custodia' e 'accesso' non vengono più usate. Le decisioni che vengono prese riguardano dove vivono i figli (la residenza) e quando vedono l'altro genitore (il contatto). Talvolta le decisioni sul contatto vengono prese anche per le visite dei figli ad altri membri della famiglia, come i nonni.

La legge è cambiata riguardo ai diritti e le responsabilità dei genitori. Ora afferma che i figli hanno il diritto di avere contatti con entrambi i genitori. Non parla di diritto dei genitori di vedere i figli. Ci si aspetta che i genitori si dividano le responsabilità sui loro figli, anche se i figli vivono principalmente con un genitore, quantunque non sempre vada così.

La legge si aspetta che i genitori cooperino. Comunque essere trascinati nel sistema giudiziario può essere estremamente penoso per molti genitori. E' positivo se i sentimenti dei genitori sulla separazione sono stati superati e tutti sono contenti delle loro nuove vite. E' invece molto più duro se i loro sentimenti sono ancora ferite aperte. E diviene pure veramente difficile se sono preoccupati che l'altro genitore non sia in grado di curare adeguatamente i figli o temono che i figli sentano la loro mancanza.

E' molto utile che voi riusciate a trovare assieme un programma che contempli tutte le questioni che influiscono su vostro figlio. E' la vostra registrazione degli accordi che stabilisce le vostre responsabilità verso i vostri figli. Se vuoi fare in modo che questo programma divenga legalmente vincolante, lo puoi registrare presso il tribunale civile.

I tuoi sentimenti andando in tribunale

I genitori possono trovare difficile andare in tribunale.
L'intero processo può lasciare sconcertati e frustrati, e talvolta può creare molta più discordia tra i genitori.
Cose che prima erano private, ora sono scritte su un foglio. Devi tenere presente che verranno messe agli atti le peggiori menzogne senza alcuna prova. I genitori possono sentirsi sconvolti per le affermazioni sentite in tribunale o per le decisioni che sono state prese. I fatti possono essere descritti in una maniera con cui tu non concordi e che ti fa sembrare un cattivo genitore. E' importante saper far fronte a tutto ciò. Dovrai riuscire a dare la tua versione dei fatti a un giudice senza essere tanto sconvolto o arrabbiato da non poter far capire ciò che vuoi dire.

Cosa possono fare i genitori?

  • Essere pazienti. Le decisioni del tribunale possono richiedere molto tempo. Se trovi tutto ciò stressante, cerca dei modi per prenderti cura di te stesso. Parla con qualcuno.
  • Ricordare che probabilmente anche l'altro genitore si sente sconvolto. Ciò può significare che l'altro genitore dirà cose offensive, non racconterà l'intera storia, or 'dipingerà un quadro' che è molto diverso da ciò che tu ritieni sia accaduto.
  • Fare in modo di avere una pausa per non pensare sempre al tribunale. Chiedi ad amici e parenti di non parlarne sempre, anche se loro sono solo preoccupati per te. Cerca delle attività che ti possano distrarre per un momento.
  • Cercare di sentirsi a proprio agio con il proprio avvocato, se ne hanno uno. Assicurati che lui capisca realmente quello che vuoi. Dopo tutto, il suo compito è di difendere i tuoi diritti. Mantieniti concentrato su ciò che serve ai tuoi figli.
  • Far conoscere al tribunale, meglio che si può, come stanno le cose. Tu ti stai rivolgendo al tribunale perchè tu e l'altro genitore non siete stati capaci di scegliere. Perciò questa diviene una decisione del giudice e tu devi trovare dei modi per prendere in mano la situazione e continuare la tua vita.
  • Riflettere ancora per vedere se credi di voler 'tornare' col tuo partner. Non farti intrappolare dal 'vincere'. Questo modo di affrontare le cose può portare a ferire tutti, specialmente i tuoi figli. Tu sei lì per scegliere cosa è il meglio per i tuoi figli.
  • Cercare dei modi per sentirti più tranquillo in tribunale se per te è estraneo e spaventoso. Chiedi di dare un'occhiata a un'aula di tribunale prima della data stabilita.

Ricorda che in genere sotto sotto tutti e due amate i vostri figli - anche se lo mostrate in maniera differente.

I sentimenti dei tuoi figli

La cosa difficile per i figli è che, se non sono stati veramente feriti da un genitore, generalmente vogliono continuare ad amare e vedere entrambi i genitori. Talvolta anche se sono stati maltrattati da un genitore possono desiderare ugualmente di mantenere la relazione.

I figli sanno distinguere se i genitori vanno d'accordo o stanno litigando per loro. Se le cose vanno realmente male tra i genitori e cominciano ad attirare anche i figli nelle loro lotte, questi ne soffriranno. Continuare a coinvolgere i figli in questo modo può diventare un maltrattamento emotivo, che è veramente dannoso per loro.

Le continue lotte tra i genitori danneggiano soprattutto i figli.

In momenti come questi, i genitori devono quasi diventare sovrumani. Dovete essere in grado di mettere da parte i vostri sentimenti. Dopo tutto, i vostri figli non si separano, ma siete tu e il tuo partner che lo fate .

Cosa possono fare i genitori?

E' una buona cosa fare un grande sforzo per scegliere assieme invece di andare in tribunale. I figli spesso non sanno molto dei tribunali e quando sentono questa parola possono pensare alle punizioni, all'essere portati via o all'andare in prigione. E' importante che non siano preoccupati per queste cose.

I genitori devono aiutare i figli a non impensierirsi per il procedimento legale. Se ti senti confuso e ansioso, i tuoi figli possono subito captarlo e sentirsi impauriti o insicuri. Possono pensare di dover prendere posizione. Ma ciò non è giusto. Il solo fatto che tu e l'altro genitore non possiate andare d'accordo non implica che i vostri figli debbano credere di non potervi amare entrambi.

Tentativi da attuare

  • Rifletti se è il caso che i tuoi figli sappiano che tu andrai in tribunale.
  • Se tu glielo dici, spiega semplicemente che un giudice aiuterà te e l'altro genitore a prendere una decisione. Non entrare in dettaglio.
  • Non mostrare ai tuoi figli le carte del tribunale. Anche se puoi desiderare confrontarti con altri, non parlare del tribunale davanti ai tuoi figli.
  • Non permettere ad altre persone di parlare dei particolari in presenza dei tuoi figli.
  • Anche se pensi che l'altro genitore sia irragionevole, non dirlo ai tuoi figli. Trova un adulto con cui parlarne, un membro della famiglia o un amico (che ti ascolti senza esserne sconvolto eccessivamente) o con un consulente.
  • Se l'altro genitore parla del tribunale ai vostri figli, fagli/le sapere che non è bene. Il tribunale è un affare degli adulti. Se necessario, cerca l'aiuto della corte per farlo smettere.
  • Fai in modo che le vite dei tuoi figli siano il più normali possibile. Fai in modo che continuino a vedere i loro amici, fare sport, far visita agli altri membri della famiglia. I figli hanno bisogno che si consenta loro di continuare le loro vite senza doversi preoccupare per i problemi degli adulti.

Decisioni del tribunale  

'La residenza'

Alcuni figli trascorrono le loro vite tra le abitazioni, ad esempio possono vivere una settimana con ogni genitore. I genitori, per riuscire bene in ciò, hanno bisogno di aver riordinato i loro sentimenti. Devono mantenersi in contatto di più e resistere per scadenzare la vita dei figli. I figli possono essere felici di una permanenza all'incirca settimanale. Ciò permette loro di essere vicini a entrambi i genitori.

Richiede un po' di tempo per predisporre tutto, ma può funzionare se:
  • puoi comunicare con l'altro genitore (se sei in disaccordo su qualcosa, parlane quando i vostri figli non sono lì)
  • non vi criticate l'un l'altro con i vostri figli (ciò confonde i bambini e ferisce i loro sentimenti)
  • non usate i figli come messaggeri (è meglio parlarvi o scrivervi messaggi, anche sulle cose banali)
  • non minate (svalutate) lo stile educativo o le abitudini dell'altro genitore. Se siete pesantemente in opposizione fate lega con l'altra parte interessata o intraprendete una terza via se non potete parlarvi in maniera ragionevole. I figli possono fronteggiare le differenze ma non la sovversione.
  • siete entrambi coinvolti nell'educazione dei figli, nello sport, ecc.
  • le case non sono troppo lontane, se possibile, in modo che i figli possano vedere agevolmente i loro amici e non debbano spostarsi troppo per le loro attività
  • ogni casa è predisposta per i vostri figli, cosicchè non debbano portarsi troppe cose da una casa all'altra (devi essere organizzato)
  • vi ricordate che i bisogni dei figli cambiano con l'età (alcuni adolescenti decidono che è più semplice vivere in una casa a causa del tempo aggiuntivo che possono trascorrere con gli amici, facendo compiti, ecc.)
  • tenete a mente che i figli sono diversi. Alcuni trovano comodo vivere in due case. Altri si disorientano e trovano duri tutti i cambiamenti. Se i vostri figli non sembrano fronteggiare ciò, parlate con l'altro genitore di come risolvere il problema.

Nota: I neonati e i bambini piccoli in genere stanno meglio se vivono con il genitore che conoscono di più e a cui sono più attaccati, passando solo brevi periodi con l'altro parente all'inizio. Dovrete regolarvi su come ciò influisce su vostro figlio. Anche i bambini molto piccoli e i neonati possono mostrare quando sono felici e quando sono in tensione.

'Il contatto'

Talvolta i figli vivono la maggior parte del tempo con un genitore e solo brevemente con l'altro, per esempio il secondo fine settimana del mese e una parte delle vacanze. Genitori e figli perciò devono abituarsi a vedersi di meno. Dovete costruire assieme una nuova vita familiare. Ciò può essere particolarmente difficile per il genitore che vuole comprimere molte cose in una permanenza breve e specialmente quando i figli più grandi desiderano mantenere gli amici e le loro attività senza la presenza dei genitori.

Il genitore del fine settimana può spesso essere visto come un 'genitore divertente', visto che la maggior parte del tempo è impiegata a fare 'cose divertenti' e visto che l'altro genitore passa molto tempo a 'fare il genitore' cosa che comporta disciplina, lavoro ingrato e routine quotidiana. I figli in genere apprezzano il vostro 'prendersi cura in ogni momento' anche se sembrano risentirsi e rammaricarsi per la disciplina e gli incarichi.

Alcune cose che possono aiutare

  • Ricordati che i tuoi figli vivono con te, non ti fanno solo una visita. Ciò significa che ci devono essere abitudini e regole di casa.
  • I figli hanno bisogno di momenti rilassanti come di periodi divertenti. Spesso è nei momenti tranquilli che loro trovano più facile parlare dei loro sentimenti.
  • Rimani in contatto con i tuoi figli quando non sono con te. Una breve telefonata fa sapere loro che stai pensando a loro.
  • Rendi la tua casa un rifugio per i tuoi figli. E' importante abbiano un posto per mettere le loro cose, e alcuni spazi privati. Tieni in casa giocattoli, vestiti, ecc., cosicchè i tuoi figli non debbano vivere con una valigia.
  • Crea nuove tradizioni per la tua famiglia come un album di foto condiviso, giochi e attività favorite, e momenti speciali.
  • Segui i loro appuntamenti e le attività (ad esempio feste, dentista) anche se tu non sei il genitore che ha preso gli accordi.
  • Se hai un nuovo compagno fai in modo che i figli passino ancora del tempo da soli con te. La tua vita sta evolvendo, ma loro hanno bisogno di essere rassicurati che sono ancora importanti per te.
  • Alcuni figli possono non accettare il tuo partner e offendersi se è lì intorno. Possono mostrarlo nel loro comportamento o possono dirtelo. I figli sono spesso combattuti tra desiderare che tu sia felice e 'stare bene' loro stessi. Se questo diviene un problema che non può essere risolto, i genitori devono pensare agli interessi dei loro figli.
  • Se si manifestano dei problemi con tuo figlio che non vuole venire con te nei fine settimana, restagli più vicino possibile. Se tuo figlio ha un disturbo autentico, deve essere risolto. Talvolta i figli vengono intrappolati in problemi tra i genitori e sentono che è più semplice interrompere il contatto. Fai ciò che puoi, anche se ciò significa solo scrivere lettere e mandare biglietti. I figli hanno bisogno di sapere che tu ti fermi là, anche se per loro è troppo difficile vederti in questo momento.
  • Fai in modo che i contatti avvengano quando è stato stabilito. Devi essere attendibile altrimenti i figli possono credere di non essere importanti per te e possono cominciare a non fidarsi di te.
  • I tuoi figli dovrebbero vederti il più spesso possibile. Per alcuni non è sufficiente una volta ogni quindici giorni. Forse puoi stabilire di vederli o parlare con loro anche durante la settimana. Per i bambini più piccoli può essere rassicurante una registrazione della voce del genitore oppure nel momento di andare a letto si può fare ascoltare una cassetta in cui leggi una storia.

La tua relazione con l'altro genitore

Tu e l'altro partner sarete sempre i genitori dei vostri figli anche se la vostra relazione è finita. Talvolta però lasciar passare i sentimenti di dolore e rabbia della relazione sembra troppo difficile.

Se ciò non accade, i vostri figli si angosceranno. Se non puoi lasciar perdere i sentimenti, cerca aiuto . . . nell'interesse dei tuoi figli.
Nel prenderti carico delle tue responsabilità può essere utile che tu:
  • mantenga le informazioni (se dovete modificare gli accordi, fatelo sapere all'altro genitore il più presto possibile)
  • ricordi che migliore è la tua relazione con l'altro genitore, più semplice sarà per i vostri figli (anche se l'altro genitore diviene irragionevole, non devi esserlo anche tu)
  • non cerchi di prendere decisioni quando sei arrabbiato, stanco o offeso
  • rispetti la privacy dell'altro genitore (non comparire in casa sua senza essere invitato, non telefonare in momenti sbagliati o non interrompere i loro avvenimenti speciali)
  • sia cooperante (sii disposto a dare almeno un po')
  • sia sempre cortese e rispettoso verso l'altro genitore (anche se non ti viene spontaneo . . . è per il bene dei tuoi figli).

Promemoria

  • State andando in tribunale perchè non siete d'accordo su ciò che è meglio per i vostri figli e non riuscite a deciderlo assieme.
  • State attenti a mettere per prime le esigenze dei vostri figli.
  • I figli hanno bisogno di sentire che i loro desideri sono presi seriamente, anche se sono gli adulti a prendere le decisioni.
  • Se le cose vanno male e non riesci a stabilire ogni cosa, torna dal tuo consulente, avvocato o in tribunale.
  • E' responsabilità dei genitori decidere cose come la residenza e i contatti.
  • Proteggi i tuoi figli dal sapere troppo sul procedimento legale. Hanno bisogno che si consenta loro di proseguire con le loro vite senza doversi preoccupare di cose del genere.
  • Assicurati che i tuoi figli sappiano che va bene amare entrambi i genitori, anche se voi due non andate d'accordo.
  • Inserisci gradualmente i nuovi partner. E' importante che non si assumano un ruolo genitoriale troppo in fretta.
  • L'aspettativa che ai tuoi figli piaccia il tuo nuovo partner può comportare una delusione per tutti.
  • Provvedi affinché i figli siano tranquilli; loro hanno sia bisogno che diritto ad una relazione con entrambi i genitori.

GAG  - Guida Agile per Genitori n. 16  

30.09.2000 - Traduzione a cura di : Stefania Trentin - psicologa- per conto di: O. Facchinetti  psicologo psicoterapeuta - Trento (Italy) - da documento originale scritto da:   Child and Youth  Health and Parenting SA   © Copyright  www.parenting.sa.gov.au - PEGS - Parenting Easy Guides   # 65   

© copyright
1996
Documenti e testi non possono essere duplicati o distribuiti se non previo consenso scritto da parte degli Autori. Nel rispetto dei diritti d’autore, il presente materiale è a solo scopo di consultazione personale ed è assolutamente vietato qualsiasi scopo di lucro. Non si assume alcun tipo di responsabilità per qualsiasi uso venga fatto del presente materiale.

Share/Save/Bookmark

odflab ico1

logo ats ico

ephedra

psb

il ponte