In collaborazione con ODFLab - UniTN : Formazione Bullismo e Cyberbullismo
Toggle Bar

Proteggere i propri figli dai pedofili - G.A.G.

Guide Agili per Genitori, Come proteggere i figli dai pedofili

www.bullismo.it

Il primo sito italiano sul bullismo
Traduzione dalle Parent Easy Guide
(Per gentile concessione)

Guide Agili per Genitori

a cura di Oliviero Facchinetti - Psicologo psicoterapeuta

Proteggere i propri figli dai pedofili

I genitori stanno diventando sempre più allarmati quando sentono la parola "pedofilia" e leggono o vengono a sapere di persone che abusano sessualmente dei bambini. Gli adulti che hanno comportamenti sessuali con i bambini non commettono solamente un reato per via della legge, ma causano una sofferenza che può durare anche tutta la vita. Negli ultimi anni si parla in modo più aperto ed esplicito dei pedofili e degli abusi sessuali sui minori e del fatto che questi comportamenti causano grandi sofferenze ai bambini. E' importante ricordare che i bambini subiscono con più probabilità abusi da parte di persone che conoscono piuttosto che da parte di sconosciuti, anche se molte persone fanno ancora fatica a crederlo. I bambini non sono in grado di proteggersi completamente dagli abusi sessuali, per questo motivo è necessario che i genitori facciano tutto il possibile per educare i figli e proteggerli da quegli adulti che potrebbero approfittare di loro. E' molto importante affrontare il problema in modo equilibrato anche perchè i bambini hanno bisogno di adulti affettuosi che si prendono cura di loro e che possono rappresentare un meraviglioso investimento per la loro vita.


Chi sono i pedofili?

I pedofili sono persone che abusano sessualmente dei bambini sia di uno che di entrambi i sessi. Solitamente sono uomini che sono sessualmente attratti dai bambini, li cercano con abilità per agire comportamenti sessuali per il proprio piacere personale. Alcune volte sono convinti di non commettere un abuso per il semplice fatto che non sono persone violente o apertamente ostili. Spesso ritengono che se i bambini non si oppongono significa che sono consenzienti e quindi essenzialmente d'accordo. Spesso i pedofili sono convinti di non fare niente di male con il loro comportamento. La maggior parte di loro però sa bene sa che sta infrangendo la legge e commettendo un reato. Spesso nel corso della loro vita abusano di un grande numero di bambini. Alcune volte i pedofili vengono chiamati molestatori di bambini. La parola molestia viene utilizzata per includere tutte le forme di attività sessuale. L'abuso sessuale include il fare proposte sessuali, mostrare materiale pornografico, accarezzare e toccare le parti intime del corpo, masturbare e baciare sessualmente, praticare sesso orale e penetrazione delle zone genitali o anali con oggetti, con il pene o con altre parti del corpo.

Come sono i pedofili?

Sarebbe di grande aiuto se si potessero identificare i pedofili grazie ad un loro determinato atteggiamento o "look". In quel caso potremmo insegnare ai bambini come evitarli. Purtroppo non è così e non c'è nessun modo per descrivere il loro modo di apparire. La persona che molesta i bambini può essere il membro rispettabile della comunità o il "tipo simpatico" nella strada o un membro della famiglia. Facilmente si pensa che i bambini in campagna siano più sicuri, ma i pedofili vivono in tutti gli ambienti, non solamente nelle città.

Ci sono comunque alcune cose che sappiamo dei pedofili:

  • Spesso si trovano in una posizione di potere o di autorità e lo utilizzano per abusare o minacciare il bambino. Cosa può fare un bambino (o una bambina) quando un insegnante gli fa capire che gli darà cattivi giudizi e lo boccerà, o un allenatore non lo farà giocare, o una baby sitter dice che il suo cagnolino potrebbe venir ucciso, a meno che lui/lei non faccia determinate cose (o lo dice come minaccia per impedirgli di raccontarlo a qualcuno) ?
  • I pedofili possono conquistarsi la fiducia del bambino e dei suoi genitori per un lungo periodo di tempo prima di compiere l'abuso. Possono diventare amici del genitore o diventare la persona 'gentile' che li aiuta quando hanno bisogno, al fine di poter raggiungere il bambino o la bambina. Quando hanno conquistato la fiducia dei genitori le loro visite in casa diventano ben accette e possono a volte tenere la bambina quando i genitori sono impegnati, o portare i bambini con sè per una gita.
  • Spesso hanno hobbies e interessi che affascinano e solitamente "agganciano" i bambini mostrando un appassionato interesse nelle cose che a loro piacciono o dando loro "dolcezze" materiali, come soldi o regali.
  • Spesso dicono ad un bambino che la loro è una relazione speciale e che quello che fanno insieme deve rimanere segreto; questo può creare confusione nel bambino, soprattutto se ciò che fanno insieme  è un'attività piacevole.
  • Possono far sentire un bambino "speciale". Questo significa che bambini che si sentono non amati, che si sentono senza speranza o cattivi, o che sono stati abusati in casa, sono soggetti molto a rischio. Questi sono i bambini che più facilmente risponderanno a qualcuno che mostri loro attenzione e affetto.
  • I pedofili spesso scelgono di lavorare o girare intorno a luoghi  dove c'è la possibilità di avere a che fare facilmente con i bambini, come scuole, gruppi giovanili, luoghi di divertimento, organizzazioni sportive, ecc.
  • I pedofili cercano anche i bambini in quei posti in cui facilmente non vengono sorvegliati, come i parchi, i luoghi di vacanza, la spiaggia e nei dintorni delle scuole. Vanno nei posti in cui i genitori possono essere distratti, come gli eventi sportivi, i grandi magazzini, feste, vendite all'asta, ecc.
  • L'uso delle chat on-line (internet)  da parte dei pedofili per 'catturare' i bambini  è un'attività molto diffusa. I pedofili vanno spesso nelle chat rooms facendosi passare per dei bambini che cercano altri bambini con cui chattare. In poco tempo passano a parlare di argomenti sessuali e possono costruire una relazione on-line che con il tempo li porta a combinare un incontro con il bambino o la bambina, all'insaputa di altri. Soprattutto gli adolescenti possono pensare di aver trovato una nuova amicizia e mantenere segreta per lungo tempo questa relazione.

Come potete proteggere i vostri figli?

 

Noi  possiamo fare molto per preparare i nostri figli ad affrontare alcuni pericoli della vita, ma sfortunatamente non possiamo sempre impedire che ai nostri figli accadano cose negative. Noi cerchiamo di proteggere i nostri figli dall'essere investiti da un' auto e di conseguenza insegnamo loro ad attraversare in modo sicuro la strada (senza spaventarli con tutti i sanguinosi dettagli di un possibile incidente che li renderebbero talmente terrorizzati che non oserebbero mai attraversare una strada). Allo stesso modo possiamo cercare di proteggere i nostri figli dai pericoli della pedofilia.

 

  • Insospettisciti se un adulto sembra più interessato a trascorrere il tempo con tuo figlio che con te. Potrebbe offrirsi di badare a tuo figlio, o voler stare da solo con tuo figlio o proporsi di portarlo con sè per una vacanza.
  • Fai attenzione alle persone che sono eccessivamente attaccate o amorevoli con tuo figlio o figlia o che gli/le fanno molti regali. Ricorda però che la maggior parte delle persone ha buone intenzioni, quindi non affrettarti a trarre conclusioni.
  • Sii molto esigente nel lasciare i tuoi figli con altri; chiedi sempre loro come si sentono nell'essere accuditi da quella persona. Cerca di capire cosa stanno dicendo attraverso il loro comportamento - quello è il modo in cui i bambini piccoli ci dicono se sono spaventati o a disagio.
  • Insegna ai figli le diverse parti del corpo e quali sono le parti intime e private. Raccomanda loro di raccontare a qualcuno di loro fiducia se qualcuno, persino un parente, cerca di toccare le loro parti intime o suggerisce di fare qualcosa che loro non vorrebbero fare che li spaventa o fa star male.
  • I bambini hanno bisogno di sapere che è importante continuare a raccontare agli adulti ciò che succede loro fino a quando non incontrano qualcuno che li prende sul serio.
  • Insegna ai tuoi figli a cercare di scappare il più velocemente e lontano possibile da qualsiasi persona che li faccia sentire a disagio o spaventati e di raccontarlo alle persone di cui si fidano.
  • Insegna ai tuoi figli a non avere mai segreti su cose che li fanno sentire a disagio o in colpa. Ascolta sempre ciò che ti dicono i tuoi figli e fidati di loro, anche se quello che ti stanno dicendo può turbarti. Fai qualcosa in conseguenza di ciò che ti dicono così che i tuoi figli possano sentirsi appoggiati e sostenuti da te.
  • Insegna ai tuoi figli che gli adulti non hanno sempre ragione: questo li può aiutare se un molestatore dice loro che è una cosa giusta e di non dirlo a nessuno.
  • Insegna a tuo figlio alcuni dei pericoli che si corrono usando le chat rooms (Internet). Spiegagli perchè sei preoccupato. Scopri come puoi fare ad avere un maggior controllo sull'uso di internet da parte dei tuoi bambini.
  • Se possibile, i bambini dovrebbero andare e tornare da scuola sempre insieme ad altri bambini.
  • Insegna ai tuoi figli di non andare da soli nei bagni pubblici. E' opportuno anche che i bambini a scuola vadano ai servizi durante gli intervalli piuttosto che da soli durante la lezione.
  • Insegna ai tuoi figli a dirti sempre dove stanno andando. Se vengono seguiti da qualcuno o hanno paura dovrebbero bussare alla prima porta che incontrano e chiedere di chiamare la polizia. Molti bambini usano il telefono cellulare - assicurati che abbiano il numero di due-tre persone adulte di tua fiducia nel caso avessero bisogno e non riescono a rintracciarti.
  • Rispondi sempre onestamente alle domande dei tuoi figli e con parole che essi possano capire, anche se sei imbarazzato.

 

Ciò che insegni a tuo figlio o figlia lo può aiutare, ma non ne garantisce la protezione. I bambini non sono abbastanza grandi da proteggersi totalmente da soli. È compito degli adulti proteggerli.

 

Come fai a sapere se tuo figlio è stato abusato sessualmente ?

 

Qualche volta è molto difficile saperlo e i genitori possono sentirsi colpevoli per non averlo capito. Questo non significa necessariamente che non sei un buon genitore o che c'è qualcosa di sbagliato nella tua relazione con tuo figlio. E' importante ricordare che alcuni dei comportamenti riportati di seguito possono essere causati anche da qualche altra cosa che sta succedendo nella vita di tuo figlio. Questo è uno dei motivi per cui è così difficile capire se un bambino è stato abusato sessualmente.

 

  • I bambini possono mostrare un comportamento sessuale insolito e conoscere cose sul comportamento sessuale che non vi aspettereste alla loro età. Possono essere interessati alle attività sessuali più di quanto lo siano gli altri bambini e voler toccare gli altri con modalità sessuali.
  • I bambini possono avere rossori o dolori inspiegabili intorno alla zona genitale.
  • I bambini più piccoli che sono stati abusati sessualmente possono diventare insolitamente chiusi in se stessi o insolitamente aggressivi, avere incubi o iniziare a bagnare il letto, avere atteggiamenti o mostrare un carattere con comportamenti molto diversi dal solito. I bambini più grandi possono diventare aggressivi, avere difficoltà a scuola e perfino scappare da casa. Alcuni bambini possono diventare introversi e pensare al suicidio o automutilarsi o mettere insolitamente a rischio la propria vita. 
  • Ricorda che questi comportamenti non sono necessariamente collegati all'abuso sessuale, ma significano che qualcosa va storto nella vita di tuo figlio e che ha bisogno di aiuto.
  • Tutti i bambini che vengono abusati hanno bisogno di supporto e di aiuto. E' importante che tu dia amore e rassicurazione a tuo figlio o figlia, ma è anche importante avere il sostegno di una persona specializzata nell'aiutare i bambini che hanno subito abusi sessuali.
  • Se hai delle serie preoccupazioni su questi argomenti telefona ai servizi sociali, ai consultori familiari, ai numeri telefonici di aiuto o alla polizia.

Queste sono alcune delle difficoltà che solitamente le persone si trovano a dover affrontare:

  • la persona che sta abusando sessualmente di tua figlia o figlio ha un rapporto con te o è da te ben conosciuta e gode della fiducia delle altre persone
  • non vuoi peggiorare la situazione, causando maggior stress e disagio al figlio ed a tutta la tua famiglia, in particolare quando la persona che abusa è essa stessa un componente della famiglia
  • vorresti proteggere tuo figlio, ma non mettere in guai giudiziari la persona che abusa con una denuncia
  • semplicemente non vorresti essere coinvolto per niente - è più facile non fare niente
  • potresti vergognarti troppo a parlare di abuso sessuale - per la maggior parte delle persone è una cosa difficile
  • potresti trovarti in difficoltà a decidere cosa è più importante, se proteggere il bambino o proteggere l'abusante.

Ricorda che l'abuso sessuale può avere conseguenze emotive sul bambino/a per il resto della sua vita. Tu potresti essere l'unica persona che ha il coraggio di parlare e fare qualcosa per quel bambino.

 

La cosa più importante è il diritto del bambino di essere protetto.

 


Promemoria

  • E' più probabile che i bambini subiscano molestie sessuali da parte di una persona conosciuta piuttosto che da parte di un estraneo.
  • E' molto difficile per i genitori credere che un membro della propria famiglia abbia abusato sessualmente del proprio figlio.
  • Dedica risorse alla relazione con i tuoi figli così che per loro diventi facile parlarti delle loro preoccupazioni.
  • Cerca di parlare di come si deve fare per essere al sicuro, ma fallo in un modo che non li spaventi o senza imporre loro troppe regole rigide.
  • Insegna ai bambini il nome delle parti sessuali del loro corpo così che sappiano come parlarne e si sentano a proprio agio a parlare di queste cose con te.
  • E' molto difficile per un bambino raccontare agli altri di aver subito un abuso. Quasi sempre gli è stato detto che se dovesse parlare succederebbero cose terribili a lui/lei o ad altre persone.
  • I pedofili spesso prima di compiere l'abuso si guadagnano la fiducia del bambino e dei suoi genitori.
  • I bambini che subiscono abusi hanno bisogno di sostegno e aiuto.
  • I bambini che subiscono abusi non vanno mai biasimati o colpevolizzati.

(n.d.r. Per gli aspetti normativi, vedi: Codice Penale - Dei delitti contro la persona )


GAG  - Guida Agile per Genitori n. 20  

30.09.2000 - Traduzione e adattamento a cura di : Oliviero Facchinetti     psicologo psicoterapeuta - Trento (Italy) - da documento originale scritto da:   Child and Youth  Health and Parenting SA   © Copyright    www.parenting.sa.gov.au - PEGS - Parenting Easy Guides   # 47   


© copyright
1996
Documenti e testi non possono essere duplicati o distribuiti se non previo consenso scritto da parte degli Autori. Nel rispetto dei diritti d’autore, il presente materiale è a solo scopo di consultazione personale ed è assolutamente vietato qualsiasi scopo di lucro. Non si assume alcun tipo di responsabilità per qualsiasi uso venga fatto del presente materiale.

ephedra

odflab uni 2

psb