Genitorialita'

Guide Agili per Genitori, Arriva un fratellino

www.bullismo.it

Il primo sito italiano sul bullismo
Traduzione dalle Parent Easy Guide
(Per gentile concessione)

Guide Agili per Genitori

a cura di Oliviero Facchinetti - Psicologo psicoterapeuta

Arriva un fratellino

L'arrivo in famiglia di un secondo figlio porta grossi cambiamenti per tutti, in modo particolare per il primogenito. La nascita di un fratellino è una delle situazioni più stressanti nella vita di un bambino piccolo, specialmente se il primo figlio è al di sotto dei due anni. Dal momento che il vostro bambino non ha ancora sviluppato un solido senso di sicurezza interna e poiché con la nascita di un secondo figlio avrete sicuramente meno tempo, il vostro primogenito potrà sentirsi meno amato.

Riuscire a mantenere un buon rapporto con il primogenito, renderà la vostra e la sua vita sicuramente più facili. Aiuterà inoltre a fare in modo che egli sviluppi la sua autostima e la sua fiducia.


Cosa possono fare i genitori

Quando un bambino in età pre-scolare ha dei problemi di comportamento, bisogna sempre analizzare se c'è o sta per arrivare in famiglia un nuovo bambino.

In questo caso spesso i bambini si comportano male per attirare l'attenzione e non sanno come dirvi che si sentono abbandonati.

 

Prima dell'arrivo del fratellino

  • Non parlate troppo presto ad un bambino molto piccolo dell'arrivo di un fratellino. Voi siete entusiasti, ma vostro figlio può non avere una chiara percezione di ciò che sta per accadere. I bambini molto piccoli non hanno la nozione del tempo e non sanno a che cosa corrisponda realmente un'ora, una settimana o un mese. Nella vita di un bambino piccolo sei mesi sono un periodo davvero lungo per aspettare che qualcosa accada. Può essere un terzo della sua vita, che corrisponderebbe per un adulto a più di venti anni!
  • Diteglielo più avanti durante la gravidanza quando può vedere quello che sta accadendo. Potrete così per esempio portarlo con voi dal dottore o coinvolgerlo nei preparativi per l'arrivo del bambino.
  • Può darsi che voglia aiutarvi a scegliere, ad esempio, i vestiti per il bambino che sta per arrivare. Chiedete il suo aiuto solo se siete disposti a permettergli di scegliere. Potete dargli la possibilità di scegliere tra due vestitini che vi piacciono o tra due vaschette da bagno di colore diverso che voi avete già la volontà di acquistare.
  • A volte i bambini piccoli, sia maschi che femmine, amano avere una bambola da trattare come "bambino" e organizzano lo stesso tipo di preparativi che voi state organizzando per il bambino vero.
  • Non spostate il vostro bambino dalla culla al lettino in un periodo troppo vicino alla nascita del fratellino. Potrebbe pensare che gli state portando via la culla per il nuovo bambino. Se avete intenzione di fare dei cambiamenti riguardo al letto o alla cameretta, fateli con un certo anticipo rispetto alla nascita del bambino. In tal modo il vostro primogenito interpreterà questi cambiamenti come un qualche cosa di speciale per lui e non per il nuovo arrivato.
  • Non cercate di togliere il pannolino al vostro bambino intorno al periodo della nascita del fratellino, a meno che sia lui a dimostrare chiaramente che desidera usare il vasino o il bagno. Imparare ad usare il bagno è un impegno gravoso per un bambino piccolo. Non sarà quindi di aiuto volere assolutamente che il bambino impari ad usare il bagno entro la nascita del fratellino. Il senso di pressione che ne deriverebbe, invece che aiutarlo, potrebbe portare vostro figlio a regredire. Quando il fratellino arriverà, vedrà che lui userà il pannolino e voi ne sarete contenti e potrebbe quindi chiedersi perché lui debba essere diverso.
  • Programmate con anticipo la permanenza della mamma in ospedale. Il vostro bambino si sentirà a suo agio se potrà stare a casa sua con persone che conosce bene. Potrebbe essere il suo papà, un nonno, un amico intimo o un parente. Se deve andare in un altro luogo o se deve essere accudito da qualcuno che non conosce bene, aiutatelo ad abituarsi gradualmente alla persona o alla situazione con largo anticipo.

Quando la mamma è in ospedale

  • Potrà essere di aiuto a vostro figlio stare il più possibile a contatto con la mamma. Anche se piange quando deve andare via, per lui è meglio sapere dov'è la sua mamma e poterla vedere. Lo aiuterà il fatto che riusciate a farlo sentire importante e che la mamma eviti di tenere in braccio il nuovo arrivato o allattarlo, ma al contrario possa dedicare del tempo a lui.
  • Molti bambini sono molto contenti e sollevati dal ricevere per posta una cartolina dalla mamma. Alcuni altri sono gratificati dal fatto di poter custodire qualche cosa che appartiene alla mamma mentre lei è via, per esempio le chiavi della sua macchina.
  • Dategli una foto della mamma da tenere con sé.
  • A volte può aiutare ricevere un regalo dal nuovo fratellino o sorellina. Vostro figlio potrebbe anche desiderare di scegliere un regalo per il nuovo arrivato.

Quando il nuovo fratellino arriva a casa

  • Aspettatevi dei cambiamenti nel comportamento di vostro figlio, per quanto preparato possa essere. Dopo tutto è un po' come se il vostro partner portasse a casa un'altra donna o un altro uomo e vi imponesse di conviverci. Può essere necessario del tempo per abituarsi alla nuova realtà, specialmente se il nuovo arrivato sembra ricevere un trattamento di riguardo!
  • Può darsi che per un certo periodo vostro figlio regredisca ad un comportamento più infantile, come ad esempio volere di nuovo il biberon, volere che voi lo vestiate, o tornare ad usare il pannolino. Permettergli di comportarsi da bambino piccolo per un po' di tempo, senza arrabbiarvi, lo aiuterà a sentirsi meglio più in fretta.
  • Può darsi che si comporti male o che possiate comunque notare segni di stress come ad esempio più facilità ai capricci, specialmente quando state allattando il piccolo. I bambini piccoli hanno bisogno di sapere che voi capite questi suoi comportamenti. Potreste dire ad esempio "so che sei arrabbiato quando io devo allattare il fratellino e tu vorresti giocare. Anch'io vorrei giocare con te. Mi piace giocare con te. Puoi cercare un libro così lo leggiamo insieme?"
  • Trovate delle attività che potete fare insieme a vostro figlio mentre allattate il piccolo, per esempio lui può fingere di allattare una bambola, può guardare un film in TV, e voi potete raccontargli di ciò che facevate per lui quando era piccolo o potete leggergli qualche cosa.
  • Leggetegli delle storie che parlano di bambini che si sentono al tempo stesso felici e tristi per la nascita di un fratellino.
  • Mostrate a vostro figlio come toccare il piccolo delicatamente, ma stategli sempre vicino in modo che non gli faccia del male.
  • Fate in modo che vostro figlio sappia che picchiare il piccolo non è permesso. Se lo picchia affrontatelo con parole del tipo "so che sei arrabbiato, ma non devi picchiare". Allo stesso modo non lasciate nemmeno che vostro figlio picchi voi, perchè ciò spaventerebbe molto anche lui e perché dovete insegnargli che picchiare non è il modo giusto per esprimere i propri sentimenti anche se si è arrabbiati.
  • Ritagliatevi un momento particolare con vostro figlio ogni giorno, non importa se breve. Passate del tempo con vostro figlio e trovate qualcun altro che accudisca il piccolo. Dimostrategli che vi fa piacere passare del tempo con lui.

Promemoria

  • L'arrivo di un fratellino avrà un forte impatto sulla vita di vostro figlio.
  • I bambini ancora molto piccoli imparano a sentirsi sicuri e amati dalle azioni, come per esempio gli abbracci, le carezze amorevoli e i sorrisi ma soprattutto dal tempo che dedicate loro.
  • Sottolineate le cose belle che vostro figlio fa.
  • Cercate di creare un momento speciale dedicato a vostro figlio ogni giorno, se possibile.
  • Trovate qualcuno che accudisca il piccolo mentre voi passate del tempo con vostro figlio.

GAG - Guida Agile per Genitori n. 21

02.11.2005 - Traduzione a cura di: Daniela Bosio - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (togliere le "xxx") per conto di: O. Facchinetti psicologo psicoterapeuta - Trento (Italy) - da documento originale scritto da: Child and Youth Health and Parenting SA © Copyright www.parenting.sa.gov.au - PEGS - Parenting Easy Guides # 8

© copyright
1996
Documenti e testi non possono essere duplicati o distribuiti se non previo consenso scritto da parte degli Autori. Nel rispetto dei diritti d’autore, il presente materiale è a solo scopo di consultazione personale ed è assolutamente vietato qualsiasi scopo di lucro. Non si assume alcun tipo di responsabilità per qualsiasi uso venga fatto del presente materiale.


 

sito

odflab uni 2

psb

ephedra