Psicologia clinica

Psicologia

Nota Bene: in caso di bisogno la semplice consultazione di un sito web non può per nessuna ragione sostituire la consulenza di uno specialista.

L'adolescenza è una fase dello sviluppo caratterizzata sostanzialmente dalla separazione psicologica dalle figure genitoriali e dalla ricerca di una propria identità e autonomia psicoaffettiva, attraverso - anche, ma non solo - un forte investimento nelle relazioni con i pari.

E' un processo molto variabile nelle sue manifestazioni soggettive e comportamentali, con elementi di continuità ed elementi di forte discontinuità con le precedenti fasi dello sviluppo.

Nel periodo adolescenziale possono comparire comportamenti e sintomi di disagio, molti dei quali tendono a diminuire con la crescita.

In alcune situazioni però tali sintomi possono rappresentare segnali di forte malessere e rappresentare un indicatore di rischio per un sereno sviluppo della persona. In questi casi è opportuno un intervento di supporto psicologico rivolto sia all'adolescente che ai genitori o alle figure adulte che se ne prendono cura.

La PSICOTERAPIA è un intervento di cura psicologica che si snoda in un percorso di conoscenza attraverso il quale la persona acquisisce maggiore consapevolezza del proprio mondo interiore (sentimenti, fantasie, affetti, emozioni) e del proprio modo di rapportarsi nei contesti di vita (atteggiamenti caratteriali). 

La psicoterapia ad indirizzo dinamico funzionale è orientata ad un riequilibrio della sfera cognitiva e di quella affettivo-emotiva, con un intervento che considera anche la dimensione psico corporea.

Ciò in quanto i sentimenti, le emozioni ed i conflitti si esprimono anche - in alcuni casi soprattutto - sul piano somatico. Includendo nel percorso terapeutico la dimensione fisiologica, la respirazione, le posture e tutte le componenti della comunicazione non verbale si struttura un intervento che affronta

Psicologia clinica

L'intervento di PSICOLOGIA CLINICA è finalizzato alla comprensione ed al trattamento delle condizioni di disagio, malessere e sofferenza inerenti la sfera psico affettiva, emotiva e relazionale del singolo individuo (bambino, adolescente, giovane o adulto), della coppia o del nucleo famigliare. Lo psicologo clinico affronta le varie sintomatologie o quadri clinici - come ad esempio disturbi d'ansia, fobie, attacchi di panico, tic, ossessioni, depressione, disturbi della sfera affettiva o sessuale, disturbi del comportamento, ecc. - ricostruendo  insieme al cliente/paziente i significati e le funzioni del "sintomo" nelle vicissitudini della storia personale e nella situazione psico affettiva del momento.

Nella mia pratica di psicologo clinico sono solito considerare quattro tipologie di intervento:

sito

odflab uni 2

logo emdr

ephedra